Home » Come diventare dietista e quanto guadagna

Come diventare dietista e quanto guadagna

Il mondo degli alimenti e della nutrizione è affascinante, allettante ma a volte anche insidioso. Tutti amiamo il cibo e senza di esso non ci sarebbe la vita, ma molti di noi hanno affrontato o affrontano una continua lotta contro se stessi e contro il mangiare. Insomma, quasi tutti hanno avuto un periodo di amore e odio, magari è stato proprio questo il motivo che li ha spinti ad accarezzare l’idea di diventare dietista. Per poter aiutare gli altri a fare pace con loro stessi e con il cibo, adottando uno stile di vita sano. Per farlo, ti serviranno:

  • Laurea triennale in Dietistica o Scienze della nutrizione
  • Profonda conoscenza delle verità in campo alimentare
  • Delicatezza, tatto ed empatia

Magari dopo aver cominciato una dieta hai scoperto come funziona veramente il corpo, come assimila, come brucia le calorie, e tutto questo ha iniziato non solo a interessarti, ma ad appassionarti proprio. Diventare dietista vuol dire amare il mondo del cibo e dell’alimentazione, conoscere i benefici del mangiare e di farlo bene, con gli abbinamenti giusti. Vediamo oggi come intraprendere questa strada, come lavora, dove e anche quanto guadagna un dietista!

Differenza tra dietologo nutrizionista e dietista

Sicuramente li hai sentiti nominare tutti e tre, questi professionisti e, come me, li hai anche confusi pensando fossero la stessa figura professionale. Tre sinonimi della stessa parola, insomma. E invece no! Vediamo velocemente le differenze tra questi 3 lavori:

  • Dietologo. È un medico, laureato in Medicina e Chirurgia e con specializzazione di quattro anni in Scienze dell’Alimentazione. È la figura più completa perché, oltre a elaborare diete, può anche prescrivere farmaci ed esami, ed elaborare delle diagnosi. Il dietologo, quindi, è un vero e proprio medico.
  • Nutrizionista. È un dottore con laurea magistrale in Biologia, perciò può elaborare diete e prescriverle basandosi su fabbisogni energetici e nutritivi. Non può prescrivere farmaci, ma volendo può suggerire l’uso di integratori alimentari. Per quanto riguarda le diagnosi, non può farle autonomamente: se nota qualcosa che possa far pensare a una patologia, deve informare il medico competente. Sappi che è una figura considerata come professione sanitaria a se stante. L’ICDA, ossia l’International Confederation of Dietetics Associations, e l’Efad, la European Federations of Associations of Dietetics Associations, sostengono entrambe che “tutti i dietisti sono nutrizionisti, mentre non tutti i nutrizionisti sono dietisti”.
  • Dietista. È anch’esso laureato, questa volta in Dietistica. Ha totale autonomia nella somministrazione di diete personalizzate e mirate a far stare meglio persone con patologie, ma non prescrive farmaci. Diventare dietista è, tra i tre, il percorso più veloce. La differenza tra dietologo e dietista è uguale a quella che c’è tra medico radiologo e tecnico di radiologia: il primo è un medico, il secondo no! Fa parte delle professioni sanitarie.

Cosa fa il dietista

Abbiamo visto quindi che diventare dietista significa prendersi cura delle persone sotto il punto di vista alimentare. Così come un’estetista ci fa vedere più belli, anche il dietista si occupa della nostra bellezza, in un certo senso, perché non c’è persona più bella di quella che si sente in pace con il proprio corpo e sicura di sé. Ed è questo che farai come dietista: aiuterai le persone a stare meglio con loro stesse, mangiare sano e mangiare bene per essere più felici.

Ma quindi, cosa fa un dietista? Compie tutte quelle attività mirate ad una applicazione corretta dell’alimentazione. Non prescrive farmaci, come abbiamo detto, anche perché molto spesso il problema del suo paziente è già risolvibile con delle modifiche alle sue abitudini alimentari. Comunque, può lavorare in collaborazione con altri professionisti, come per esempio gli psicologi. Se vuoi diventare dietista, quindi, preparati a svolgere queste mansioni:

1. Elaborare piani nutrizionali: diventare dietista per curare?

Persone con diabete mellito, ipertensione, patologie epatiche o altri tipi di disturbi hanno delle esigenze alimentari particolari. Tu conoscerai a fondo le loro patologie e saprai elaborare un piano nutrizionale perfetto, cucito su misura per loro, come un ghost writer con chi gli commissiona il libro. 

Non sarai un medico, perciò le tue non saranno soluzioni curative. Però per alcune patologie il cibo è fondamentale, e rispettare la dieta a volte è l’unico modo per non peggiorare la situazione e riportare danni ulteriori o stare peggio.

2. Redigere diete e piani alimentari

Verranno da te anche persone che vorrebbero semplicemente mettere peso o dimagrire ma da sole non sanno come fare. Tu li ascolterai, capirai se possono esserci altri problemi sotto e poi redigerai piani alimentari ideali per le loro esigenze, per le loro allergie ma anche per i loro gusti. Perché già che devo fare la dieta, ma mangiare pure i funghi no eh!

Quando si tratta di sovrappeso o sottopeso, monitorare la situazione per vedere se la dieta è valida, se sta funzionando per il corpo della persona per cui è pensata sarà fondamentale. 

Diventare dietista

3. Rieducazione per i disturbi del comportamento alimentare

Queste brutte bestie, i disturbi del comportamento alimentare o DCA, sono duri a morire e, anche quando sembrano essersene andati, lasciano dei segni quasi indelebili nel rapporto di quella persona e il cibo. C’è sempre un po’ di timore nel mangiare, nel non mangiare, il pensiero del cibo come nemico non va via così facilmente.

Diventare dietista ti farà diventare anche un po’ un supereroe che prova a sconfiggere questi mostri cattivi, e questo significherà letteralmente salvare delle vite.

Il dietista lavora anche con i bambini?

 Assolutamente sì, è un ottimo lavoro da scegliere se ti piace stare a contatto con il mondo dell’infanzia! L’importanza dell’alimentazione nei bambini è incredibile, gli permette di crescere ma, imparare a mangiare bene già da piccoli, li fa essere più consapevoli. Ti potrai specializzare in questo ambito e aiutare i tuoi mini utenti ad avere già dall’inizio della loro vita un rapporto sano con il cibo, visto come un piacere ma non come una valvola di sfogo, un passatempo o un obbligo. Come l’educatore di nido o di infanzia, interverrai nei primi anni della loro formazione, svolgendo un ruolo fondamentale nella loro crescita.

Sempre più spesso i bambini mangiano incollati alla TV o ai dispositivi elettronici, o addirittura al ristorante si isolano con le cuffie e il tablet: ma dov’è finito l’amore per il cibo?!

Molti pensano che, soprattutto il sovrappeso ma in generale tutti i problemi di peso, nei bambini non siano importanti, non siano un problema perché tanto poi crescono e si allungano. Mai sentita questa frase? Io purtroppo molto spesso. E fidati, non c’è niente di più sbagliato.

Anzi! Intervenire il prima possibile garantirà loro una vita più facile dopo, un futuro più sereno ed eviterà l’insorgere di problematiche gravi come il diabete o l’obesità. Perciò, diventare dietista può inserirsi tranquillamente nei lavori da fare se ami i bambini. Non sai quanto potrai essere per loro un’ancora di salvezza da un futuro difficile. 

Dove lavora un dietista

Il cibo è un po’ dovunque, perciò come dietista avrai la possibilità di scegliere tra molti posti di lavoro, ognuno con caratteristiche e mansioni un po’ diverse tra loro. I luoghi in cui un dietista può lavorare, infatti, sono vari, essendo una figura indispensabili in più ambiti e sotto differenti punti di vista.

  • Strutture pubbliche e private, come ospedali e cliniche.
  • Mense comunitarie di ospedali, scuole e residenze per anziani, dove ognuno ha esigenze specifiche e potrai elaborare menu e piani alimentari per grandi e per i più piccini.
  • Strutture di Dietologie e Nutrizione Clinica del Servizio Sanitario Nazionale.
  • Centri sportivi, centri fitness, centri benessere. 
  • Libero professionista con studio proprio. 

Inoltre, come abbiamo visto per il lavoro del personal trainer, internet è una grande vetrina per il tuo lavoro, ma anche un modo per condividere le tue conoscenze e le tue competenze con tutti. Per sensibilizzare su argomenti importanti come i DCA o per far conoscere a tutti un po’ del mondo dell’alimentazione. Questo è quello che fa la dietista tiktoker Arianna Davoli, che su TikTok conta quasi 4 milioni di mi piace! Il suo obiettivo è proprio quello di sfatare falsi miti sulla dieta e sul cibo, e aiutare le persone a fare pace con il cibo. Ecco come puoi fare del bene a più persone possibili grazie a un profilo sui social!

Ti lascio qui un post del suo profilo Instagram, Arianna Dietista!

Come diventare dietista

Semplice: per diventare dietista devi iscriverti all’Università e seguire il corso di laurea triennale in Dietistica. Essendo una figura professionale sanitaria come il logopedista o l’ostetrica, per poter accedere al corso di studi dovrai superare il temutissimo esame di Stato d’ammissione. Aiuto! Non ti impanicare, tranquillo: leggi questo articolo in cui ti aiutiamo a capire come prepararti al meglio per il test d’ammissione di professioni sanitarie!

Quelle 60 domande di fisica, matematica, logica, biologia e cultura generale saranno per te facili come rifare il libro delle vacanze di terza elementare. Okay, magari è troppo, dai… facciamo quarta elementare.

Una volta dopo aver conseguito una laurea, volendo potrai continuare a studiare seguendo con il corso di laurea magistrale in Scienze Professionali Sanitarie Tecnico-Assistenziale. È più lungo a dirsi che a farsi… Comunque, grazie a questa specializzazione potrai lavorare nelle direzioni sanitarie, nelle direzioni dei dipartimenti assistenziali (universitari o ospedalieri) e potrai anche lavorare nelle direzioni delle professioni sanitarie nelle ASL. Oltre a poter insegnare e dedicarti alla ricerca, ovviamente.

Se invece vuoi subito diventare dietista e iniziare a lavorare, dovrai provvedere all’iscrizione all’Albo obbligatoria dal 2018.

Volendo, puoi anche iscriverti all’Associazione Nazionale dei Dietisti (ANDI) per tenerti sempre informato e in contatto con i tuoi colleghi.

Quanto guadagna un dietista?

Quanto guadagna un dietista? Lo stipendio medio di un dietista che lavora in ospedale si aggira intorno ai 1600-1700€ al mese, che è abbastanza più alto rispetto agli stipendi medi di altre professioni sanitarie come l’infermiere pediatrico. Considera poi che dipende tutto da come e dove lavori: se hai uno studio tuo, quanto guadagni è strettamente collegato a quanti clienti hai e alla zona in cui ti sei posizionato. E a quanto ti fai pagare, ovviamente. 

È lo stesso discorso per chi lavora come tatuatore o per qualsiasi altro libero professionista: non c’è uno stipendio fisso, ma dipende tutto da te. Si tratta di dover trovare il giusto valore da attribuire al proprio tempo e alla propria dedizione, per far sì di essere la prima scelta dei tuoi clienti senza però svalutare il tuo lavoro! È questione di equilibrio.

Insomma, abbiamo finito. Ora hai tutto ciò che ti serve per capire se vuoi diventare dietista o se invece questa strada non fa proprio per te. Prenditi tutto il tempo per pensarci e continua a farti due passi tra gli articoli di Orientativamente: magari trovi proprio quello che ancora non sai di star cercando. Buona fortuna!

Clicca qui per tornare all’indice. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto