Home » Come diventare farmacista, università e stipendio

Come diventare farmacista, università e stipendio

Dal greco φάρμακον (pharmakon) ossia cura, ma anche veleno, droga, tossina: soltanto questa parola ci fa già capire quanto è importante che ci siano persone che studiano le sostanze e sanno consigliarle in ogni occasione. Se anche tu vuoi sviluppare questo magico potere di aiutare le persone a guarire (piuttosto che avvelenarsi!), allora potresti pensare di diventare farmacista. Ma come si diventa farmacista, quale università bisogna fare?

E, perché no, quanto guadagna un farmacista?

Niente paura, oggi scopriremo in questo articolo tutto quello che c’è da sapere su questa professione: magari scopri che è quella dei tuoi sogni!

Potrebbe interessarti anche: come diventare tecnico radiologo: laurea e requisiti

Chi è il farmacista e cosa fa

Il farmacista è il professionista sanitario esperto del farmaco e di tutti quei prodotti indicati per la salute e il benessere. Come l’ottico, quindi, pur non lavorando (solo) in un ospedale è uno specialista della salute.

Ma cosa fa un farmacista? Si occupa della fabbricazione, della preparazione e del controllo finale dei medicinali, e in ultimo della loro dispensazione. I farmacisti sono autorizzati a vendere i farmaci e a consigliare i più appropriati in base alla condizione del cliente: sono perciò estremamente ferrati in materia e conoscono utilizzo ed effetto di ogni medicinale.

Potrebbe interessarti anche: come diventare infermiere e quanto guadagna

Come diventare farmacista: percorso

A differenza di altre professioni in cui la strada è più incerta (vedi per esempio lo zoologo), quella per diventare farmacista è ben delineata. E sai che, se diciamo così, è perché è prevista l’università. Il percorso è dunque il seguente:

  • Diploma di scuola superiore
  • Laurea in Farmacia
  • Esame di Stato
  • Iscrizione all’Albo dei Farmacisti (FOFI)

Come prima cosa se non hai potuto o voluto finire la scuola superiore in tempo, niente paura! Puoi sempre recuperare studiando da solo: pensi sia impossibile? E invece fidati di noi: prendere il diploma da privatista non solo è possibile, ma è anche più fattibile di quanto credi.

Ora però vediamo gli altri punti più da vicino, e cerchiamo di capire insieme se senti che questa sia la strada giusta per te.

Laurea per diventare farmacista

Il corso da seguire all’università per diventare farmacista dipende dall’ambito lavorativo in cui vorrai immetterti a fine studi:

  • Farmacia: laurea magistrale indicata per lavorare in farmacia e svolgere inoltre attività di educazione sanitaria.
  • CTF (Chimica e Tecnologie Farmaceutiche): laurea a ciclo unico più indicata per lavorare in fabbricazione, progettazione e controllo dei medicinali.

In seguito al superamento di alcuni esami, poi, potrai iniziare anche il tirocinio professionale in una farmacia pubblica o presso un ospedale. Questo periodo di apprendistato è necessario per poter accedere all’esame di Stato.

Ah, come dimenticare! Per accedere ai corsi di Farmacia e CTF è previsto un test di ingresso abbastanza impegnativo: ti lascio qui sotto qualche libro utile (anzi, fondamentale) per prepararti a dovere!

Ricorda che puoi usare il 18app su Amazon per acquistare questi libri!

Esame di Stato e iscrizione all’Albo

L’esame di Stato per futuri farmacisti viene organizzato ogni anno, e si divide in 3 fasi distinte:

  • Prova scritta di tecnica farmaceutica e chimica
  • 3 Prove pratiche, ad esempio la spedizione di una ricettq
  • Prova orale finale comprensiva di tutti gli argomenti e le materie del corso

Una volta superato l’esame di Stato, manca un ultimo passaggio per diventare un farmacista al 100%: iscriverti all’Albo. (FOFI, Federazione Ordini Farmacisti Italiani)
Non dovrai far altro che richiedere l’iscrizione all’Ordine Provinciale dei farmacisti nel quale hai la tua residenza.

Potrebbe interessarti anche: come diventare OSS: operatore socio sanitario

Cosa fare dopo la laurea?

Innanzitutto, dobbiamo dire che il farmacista ha l’obbligo di partecipazione ai corsi di aggiornamento e formazione ECM (Educazione Continua in Medicina), quindi in un certo senso non smette mai di formarsi e studiare.

Se però una laurea (e qualche corso) non ti bastano, potrai decidere di proseguire gli studi con un bel master! Ecco qualche esempio:

Potrebbe interessarti anche: come diventare make up artist: corsi e stipendio del truccatore

Dove lavora un farmacista

Una volta laureato e iscritto all’Albo, potrai lavorare in:

  • Laboratori di ricerca, controllo e analisi
  • Industria alimentare
  • Industria farmaceutica
  • Laboratori di tossicologia e farmacologia
  • Industria cosmetica
  • Laboratori di igiene e salute pubblica
  • Farmacia e parafarmacia

Naturalmente il posto in cui potrai trovare impiego dipenderà dal percorso di studi che avrai intrapreso, se Farmacia o CTF.

Quanto guadagna un farmacista: stipendio

Adesso che abbiamo visto tutti gli studi, il percorso da seguire e le prospettive future di questa professione, ci manca solo di dare risposta all’ultima domanda: quanto guadagna un farmacista?

Tenendo in considerazione che le cifre possono variare per anni di esperienza o località in cui si presta servizio, possiamo fare le seguenti stime:

  • Un farmacista dipendente guadagna dai 1200 ai 1500€ mensili, che arrivano ad essere 1800€ verso fine carriera. Ha un orario di lavoro di 40 ore settimanali suddivise in 5 o 5.5 giorni lavorativi.
  • Un titolare di farmacia guadagna dai 6000 ai 10 000€ mensili: la cifra è più alta man mano che ci si avvicina al centro città. La posizione della farmacia, quindi, è determinante per il profitto.

Insomma, niente male. Ma ricorda sempre di scegliere il tuo futuro in base a tutti i fattori, non solo per il guadagno, e soprattutto in base a quanto potrà renderti felice… Perché dovrai farlo ogni giorno della tua vita, poi!
Buona fortuna per tutto e al prossimo orientamento!

Leggi anche: Guadagnare con un blog: come iniziare a monetizzare

Clicca qui per tornare all’indice

I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI QUI SOTTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto