Orientativamente

Trova il futuro che fa per te

Home » Come diventare elettricista, quanto guadagna e cosa fa

Come diventare elettricista, quanto guadagna e cosa fa

Nascono continuamente nuovi lavori, e molti di quelli vecchi spariscono perché non servono più. Alcuni, però, resistono all’evoluzione del mondo: per esempio diventare elettricista è e sempre sarà una buona idea. 

Questo perché le sue mansioni riguardano la nostra vita quotidiana, ci salvano in situazioni di emergenza in casa e, purtroppo per noi, sono cose che accadono spesso.

Ci sarà sempre bisogno di questa figura professionale: ma come diventare elettricista?

Quali sono le mansioni che svolge?

E –so che ti interessaquanto prende un elettricista

In questo articolo scopriremo tutto su questo lavoro, dal percorso formativo fino allo stipendio: scopriamo insieme se è la strada che fa per te!

Potrebbe interessarti anche: Come diventare architetto: cosa fa, università e stipendio

Elettricista cosa fa: definizione

L’elettricista è quella figura professionale sia tecnica sia artigiana che si occupa della progettazione, dell’installazione e della manutenzione di sistemi e componenti elettrici.


Gli impianti di cui si occupa sono in case private ma anche in uffici ed edifici pubblici o privati. 


Leggere e interpretare i sistemi elettrici è per lui un vero gioco da ragazzi, così come riparare i dispositivi guasti o malfunzionanti. 

È una figura fondamentale per tutte le persone, soprattutto adesso che le case sono sempre più tecnologiche: domotica ed elettrodomestici sempre più sofisticati possono dare veramente molti problemi!
Per fortuna che c’è chi ha deciso di diventare elettricista. 

Un’altra figura sempre molto richiesta è l’idraulico: anche lui ci salva dalle situazioni più scomode in casa!

Approfondimento:

Mansioni elettricista

Ma cosa fa un elettricista nel dettaglio? Quali sono le mansioni tipiche dei suoi interventi?

  • Progettazione (disegno) di impianti elettrici: come un interior designer, anche lui molto spesso si ritrova con la matita in mano!
  • Lettura e interpretazione degli schemi elettrici, probabilmente la parte più complessa del suo lavoro
  • Installazione di impianti elettrici di tipo civile o industriale: qui si passa al lato manuale della professione, che molti pensano essere l’unico… ma decisamente non lo è!
  • Riparazione malfunzionamenti
  • Collaudo dei sistemi installati o riparati
  • Certificazione a norma di legge 


E io inoltre aggiungerei:

  • Gestione di appuntamenti e fatture

Diventare elettricista significa quasi sicuramente lavorare in proprio, e quindi essere titolare di una partita IVA. 

Certo, c’è il commercialista a dare una grossa mano, ma comunque dovrai saper ragionare da imprenditore e capo, organizzando tempo e appuntamenti al meglio. 

Come diventare elettricista

La legge numero 46 del 1990 ha stabilito che per realizzare interventi sugli impianti elettrici bisogna essere tecnici autorizzati e abilitati. 

Questo significa che no, non ci si può improvvisare elettricisti, ma bisogna essere formati a dovere!

Per diventare elettricista sono infatti necessari due requisiti: 

  • Competenze 
  • Formazione

Vediamoli nel dettaglio. 

Competenze necessarie

Un buon elettricista deve avere competenze molto specifiche per poter svolgere un lavoro di qualità e riuscire a farsi un nome. Parliamo di:

  • Conoscenza dell’elettrotecnica
  • Montaggio e cablaggio di quadri elettrici
  • Buona manualità e precisione (come un tatuatore il minimo errore può avere risvolti catastrofici)
  • Capacità di amministrazione
  • Gestione del tempo e flessibilità: devi essere disponibile anche a realizzare un pronto intervento, perché la corrente in casa delle persone può andare via quando meno se lo aspettano! 
  • Capacità di lavorare in autonomia: non è un lavoro di squadra, a volte capita di essere in due ma lavorerai principalmente da solo. 

Potrebbe interessarti anche: Come diventare giardiniere professionista

Corso per diventare elettricista

Per acquisire le competenze tecniche necessarie ovviamente dovrai studiare. Ci sono ben tre possibilità: 

  • Diploma tecnico di scuola superiore, o più precisamente il diploma come perito elettrotecnico. Si tratta di un percorso di studi di 2 anni più 3 di specializzazione, e molte scuole prevedono un tirocinio durante il quinto anno. 
  • Laurea in materie tecniche, come Ingegneria, Fisica o Architettura 
  • Corso per diventare elettricista: corsi di formazione come quello offerto da AccademiaeLavoro, in cui i soli requisiti richiesti sono la maggiore età e l’obbligo scolastico assolto. Dura 10/12 mesi ed è diviso in teoria (online, 113 ore) e pratica (in laboratorio, 139 ore). 

Se in passato non hai finito la scuola e non hai ancora il diploma, potresti anche decidere di fare la maturità e studiare da privatista presso un istituto che ha l’indirizzo di elettrotecnica. 

Per esempio l’Istituto Primo Levi di Torino offre questa opportunità, ma teoricamente dovrebbe essere possibile in tutte le scuole.

Quanto guadagna un elettricista? Stipendio

Sì, tutto bello ma… quanto guadagna un elettricista?

Diciamo che il range va dai 1500 ai 3500€ netti al mese, quindi capirai che è un po’ impossibile definire con esattezza uno stipendio.

Questo perché ogni lavoratore autonomo guadagnerà una cifra diversa in base a quanto lavora e anche a dove lavora: gli standard di prezzo variano di molto a seconda della città.

Dipende anche da quanto prende un elettricista all’ora, ovvero dalla sua tariffa oraria. La media in questo caso è di:

  • 25-40€ per un’ora
  • fino a 100€ per un pronto intervento 
  • fino a 150€ per un pronto intervento in orario notturno o in giorno festivo 

Lavorando bene e facendosi quindi una buona nomea, diventare elettricista è di certo un’attività economicamente soddisfacente. 

Ma ricorda sempre di prendere in considerazione anche gli aspetti un po’ meno positivi quando valuti cosa fare nel tuo futuro.

Per esempio, l’elettricista lavora veramente tanto, può doverlo fare quando meno se lo aspetta e affrontare anche vere e proprie trasferte

Insomma, tienilo a mente!

Questo era tutto: adesso sai ogni cosa su come diventare elettricista, devi solo capire se è ciò che fa per te. Al prossimo orientamento!

Leggi anche: Come fare dropshipping: cos’è e come funziona 

Clicca qui per tornare all’indice

I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI QUI SOTTO 

People illustrations by Storyset

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto