Orientativamente

Trova il futuro che fa per te

Home » Come diventare analista finanziario e quanto guadagna

Come diventare analista finanziario e quanto guadagna

Oggi vediamo il percorso per un lavoro di rilievo che ha a che fare con i numeri e con la matematica…
Bene, per chi è rimasto dopo questa pesante affermazione (😉) scopriamo come diventare analista finanziario, quanto guadagna e cosa fa precisamente questo esperto dal ruolo fondamentale per le aziende. 

Premessa: non si tratta di fare soldi facili e tantomeno di un percorso rapido: se queste erano le tue aspettative mi dispiace, ma diventare analista finanziario non è affatto una passeggiata! 

Potrebbe interessarti anche: Lavorare da casa e guadagnare online

Analista finanziario cosa fa

L’analista finanziario è l’esperto che analizza i dati e studia le tendenze economiche così da poter fare previsioni sulle condizioni di mercato.

Grazie a queste previsioni può consigliare l’azienda riguardo agli investimenti più redditizi da fare. 

Come avrai capito è un ruolo di estrema importanza ma soprattutto responsabilità, perché svolto con competenza può portare grande sviluppo all’azienda, ma ogni errore invece può corrispondere a una grossa perdita. 

Ma l’analista finanziario cosa fa esattamente per conseguire questi obiettivi? Ecco le sue mansioni:

  • Controllo della situazione finanziaria dell’azienda
  • Raccolta delle informazioni riguardo al bilancio aziendale
  • Stima del valore immobiliare
  • Gestione delle relazioni con gli istituti di credito
  • Scelta dell’asset allocation* e timing**

Ed ecco invece le sue attività quotidiane:

  • Consulenza strategica di investimento e impiego delle risorse aziendali 
  • Analisi e interpretazione dei dati 
  • Presentazione rapporti economici e finanziari
  • Impostazione contratti di vendita e di acquisto

Si tratta quindi di un consulente strategico, esperto di mercato e di analisi finanziaria a cui si affidano le aziende per la gestione delle proprie risorse. Spesso collabora con un’altra importante figura per le aziende, ovvero il broker finanziario.

*asset location: distribuzione dei fondi disponibili di un’azienda tra le sue varie attività di investimento
**timing: tempistica di entrata e di uscita dai mercati

Potrebbe interessarti anche: Come diventare consulente del lavoro: percorso e stipendio 

Come diventare analista finanziario: percorso di studi

Il primo passo per diventare analista finanziario ovviamente è il diploma di scuola superiore: un indirizzo commerciale può prepararti meglio al dopo, ma non è così determinante e soprattutto non è obbligatorio.

Dopodiché, il miglior percorso da seguire è il seguente:

  • Laurea magistrale in Economia e Commercio 
  • Master in Analisi Finanziaria 

La laurea ti servirà per acquisire una preparazione solida in diversi argomenti, come statistica, matematica, diritto e storia. Dato che l’analista finanziario è una figura gestionale deve avere competenza sotto diversi punti di vista.

Il master invece ti specializza nell’analisi finanziaria e nella gestione d’impresa. 

È giusto dirti che puoi scegliere anche diversi tipi di laurea, come Scienze Aziendali o Giurisprudenza, tuttavia il percorso economico è preferibile perché ti offre una formazione diretta sull’argomento finanziario.

Potrebbe interessarti anche: Come diventare data scientist, cosa fa e quanto guadagna

Come diventare analista finanziario: iniziare a lavorare

Una volta completato il percorso di studi per diventare analista finanziario, potrai iniziare a lavorare proponendoti come figura Junior, per poi crescere all’interno dell’azienda e assumere il titolo di senior. 

Per trovare le migliori offerte di lavoro in questo ambito ti consiglio di impostare in maniera efficace il tuo profilo su Linkedin: è la piattaforma più indicata per questo tipo di lavoro. 

Approfondimento: Linkedin: come usarlo e trovare lavoro

Requisiti per diventare analista finanziario

L’analista finanziario deve avere competenze tecniche come la conoscenza dei mercati finanziari e la competenza in ambito giuridico, statistico, matematico e sulla contabilità fiscale. E questo è poco ma sicuro. 

Ci sono però diverse soft skills molto importanti, ovvero competenze trasversali e personali che fanno di una persona un perfetto analista finanziario. 

Ecco quali sono questi requisiti:

  • Doti comunicative: saper utilizzare la comunicazione efficace con diversi professionisti che hanno un diverso livello di comprensione di ciò che gli stai dicendo non è semplice come sembra!
  • Capacità di organizzazione: non solo per non impazzire tu stesso, ma anche perché dovrai combinare il tuo lavoro con quello di altri professionisti, come commercialista e avvocato.
  • Pensiero critico e analitico: sembra ovvio, ma è bene sottolineare l’importanza di saper analizzare dei dati, elaborarli e utilizzarli per esporre le proprie valutazioni.
  • Lingua inglese: non è importante, è fondamentale. Nei mercati internazionali e nel mondo dell’economia l’inglese è il linguaggio universale, perciò ti consiglio di scoprire il mio metodo per imparare una lingua da autodidatta e ti prometto che tra un mese sarai pronto per diventare analista finanziario. Almeno per quanto riguarda l’inglese, per il resto ti tocca studiare ancora qualche anno. 😉  

Potrebbe interessarti anche: Libri da leggere in inglese dal livello A1 al C2

Dove lavora un analista finanziario

L’analista finanziario svolge le sue attività principalmente in qualità di dipendente presso aziende medio-grandi, ma ha anche diverse altre opportunità:

  • Banche
  • Compagnie assicurative
  • Studi legali

Può anche decidere di lavorare come libero professionista, ma solo dopo anni di esperienza e un curriculum di tutto rispetto: non è così comune trovare un analista finanziario autonomo. 

Quanto guadagna un analista finanziario: stipendio

Considerando l’ultima precisazione fatta, prendiamo in considerazione solo la figura da dipendente. 

Un analista finanziario Junior può aspettarsi contratti a termine – principalmente stage – e uno stipendio che va dagli 800 ai 1000€ al mese

Poco, sì. Ma bisogna portare pazienza, perché in ruoli come questo ciò che fa tanto è la gavetta


Considera poi che se parti come Junior ma avendo conseguito il Master, inizierai da una base di 30 000€ lordi all’anno.

In generale, poi, lo stipendio medio di un analista finanziario in Italia va dai 40 000 fino ai 60 000€ lordi all’anno in base agli anni di esperienza e all’azienda per cui lavori. 

Ma… le cose cambiano se ci spostiamo fuori dal Belpaese e andiamo un po’ più su: un entry-level in Svizzera guadagna 99 475 CHF annui, che corrispondono a 96 000€.

In Germania lo stipendio più basso è di 2160€ al mese e si sale fino a 7400.

Insomma, trai le tue conclusioni. (e fa’ le valigie🤣)

Qui abbiamo detto tutto: cosa ne pensi? Hai ancora intenzione di diventare analista finanziario o hai cambiato idea? Ricorda sempre di prendere in considerazione tutti gli aspetti di un lavoro, perché è ciò che farai per la maggior parte delle ore delle tue giornate! Non badare solo al guadagno o ai vantaggi, ma guarda sempre tutto l’insieme. Solo così potrai trarre il massimo della soddisfazione dal lavoro. 


Alla prossima!

Clicca qui per tornare all’indice

Leggi anche: Come gestire lo smart working: strumenti e buone abitudini 

I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI QUI SOTTO

Business illustrations by Storyset

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto